Il territorio


azienda_2

 

Attraversando il Territorio etrusco cimino, notiamo come la campagna circostante ci mostra come l’uomo è riuscito ad addomesticarne le forme. Gradualmente, dal paesaggio rurale, emerge una presenza costante: il nocciolo. Lo spazio è dominato da elementi geometrici: la regolarità degli impianti, la ripetitività delle piante, i fitti intrighi dei rami nodosi. E’ il Corylus avellana, pianta decidua con comportamento cespuglioso tipica delle zone dell’emisfero boreale con clima temperato, diffusa in Italia spesso insieme a querce, castagni, carpini e frassini.

Fin dall’antichità venne utilizzata come importante complemento alimentare, la sua diffusione fu probabilmente favorita dall’attività colonizzatrice dei Fenici. Era una pianta considerata sacra dai Romani che ne usavano i rami per il fuoco degli altari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *